È l’ora delle ninne ❤

… e ti vengo vicino e mi appiccico come la Nutella sul pane (so che questo paragone ti piacerà) ma sei più Nutella tu di me ed è per questo che mi metto a darti bacini e non la smetto più perché come faccio a stancarmi di darti bacini, bella e dolce come sei? Ma tu dormi pure, amore mio, fai sogni belli che io sono qui francobollato a te.

Ti amo ❤

A.

Annunci

A letto con un sorriso ❤

Cosa c’è di più bello della persona amata che ti dice “oggi ho avuto una splendida giornata”?

Nulla.

Senti la sua felicità irradiarsi e scaldarti l’anima come il sole primaverile ti scalda la pelle. Ed è questa la magia dell’amore: quello che riceve uno si trasmette anche all’altro. E per questo, amore mio, ti dico grazie per essere felice. Mi fai andare a letto con il sorriso.

Ti amo ❤

A.

Buon meseversario!❤

Tu ci credi a quelli che dicono “se vuoi veramente bene ad una persona la lasci andare”?
Io, no.
Sarà che credo a quel detto spagnolo che dice che la distanza separa il corpo e non la mente o sarà semplicemente che se si tratta di te, restare rimarrà sempre un verbo all’infinito.
Hai presente il tempo di un bacio e di una sigaretta, fare l’amore sotto le coperte o sotto una maglietta, quando mi stringi così forte da togliermi il fiato ed ho così tanti pensieri nella testa che sembra un mercato.
Hai presente un sabato sera con Netflix e pizza, l’ansia che accanto a te si tranquillizza, quando mi fai mille domande davanti ad un vino rosso, ma le risposte me le leggi tutte addosso… i messaggi quelli lunghi che si rileggono di sera ed anche se fuori è inverno dentro hai la primavera, le canzoni stonate in macchina da cantarle fino alla mattina. Le labbra sporche di cappuccino, scriverti un ti amo in un cartoncino, sapere che dopo il buio c’è sempre il Sole e non aver paura che piove.
Hai presente ogni volta che sono caduta ed ho imparato di nuovo a camminare, tu eri lì ad insegnarmi addirittura a volare, a farmi credere di essere speciale abbracciandomi su una panchina qualunque di un viale.
Hai presente… ? Allora dimmi perché non dovrei restare.

(2 anni e 3 mesi di noi❤)

Ti amo come il primo giorno.

Gwen💜

Giriamo il binocolo?

Papà era geniale nell’inventare storie, aveva una fantasia incredibile. Ma oggi, mentre ero sulla nostra collina, distesa sull’erba, mi è venuto in mente un particolare che avevo dimenticato.
Mi sono ricordata di una volta in cui, mentre guardavamo una stella con il binocolo, passò un aereo nel cielo. Capitava spesso, però quella volta papà fece un’osservazione diversa.

«Guarda,Gwen, guarda con il binocolo come sembra grande quell’aereo»
«È vero, papà» risposi, «sembra gigante»
«E noi? Noi quanto sembriamo piccoli rispetto a quell’aereo?»
«Noi sembriamo piccolissimi. Talmente piccoli, che al confronto scompariamo»
«Esatto», rispose papà.
Poi prese il binocolo, lo girò e mi face guardare dalla parte delle lenti grandi.
«Dimmi cosa vedi adesso», disse.
«Vedo tutto piccolo, faccio quasi fatica a mettere a fuoco»
«Hai visto?» rispose papà, «ora la gigante sei tu».

Gli chiesi come mai e lui rispose che in quel momento non era importante, perché ciò che voleva io capissi è che a volte, quando non le si guarda dal verso giusto, le difficoltà della vita sembrano più grandi di ciò che sono.

«Non si può decidere la visuale migliore, se prima non si prova a capire da quale verso si stanno guardando le cose,Gwen. Nel dubbio, quando sei preoccupata per qualcosa, gira il binocolo.

Gwen💜

Ti ricordi? ❤

È stato il nostro primo simbolo, anche se tu non sei così piccola ed io non sono così grosso. Ma era così che ci sentivamo. Ora il nostro rapporto è diventato più tra pari (tu sei cresciuta ed io ti ho mostrato le mie ferite) ma nel profondo siamo ancora come in questa figura. Ed è la nostra bellezza, la formula della nostra felicità.

Grazie di essere capitata nella mia vita. ❤

Ti amo ❤

A.