Pubblicato in: Senza categoria

Cos’è l’amore?

Il vero amore è disinteressato ed incondizionato, non conosce limiti, non è critico. L’amore incondizionato si dà, senza chiedere nulla in cambio, come l’amore di un genitore per il figlio, quello del cane che ama il suo padrone o di un bebé che ama la sua mamma. L’amore è ingenuo, affettuoso, dolce e stimolante.

Il perdono è un aspetto caratteristico dell’amore incondizionato, infatti quando si ama qualcuno profondamente, si trova nel cuore la forza per perdonarlo, sorvolando gli errori, perché l’amore supera tutto, anche i difetti. Come disse Martin Luther King Jr: “Chi non è capace di perdonare non è capace di amare.”

C’è solo un tipo di amore che può riempirci, guarirci, darci la felicità che tutti cerchiamo: l’amore vero. L’amore vero ha il potere di guarire tutte le ferite, di unire le persone e di permettere loro di creare relazioni che vanno oltre la capacità immaginativa.L’amore incondizionato è il vero amore ed è differente dalle diverse manifestazioni d’amore che prima o poi tutti sperimentiamo nella vita. L’amore vero è la ricerca della felicità dell’altra persona, senza pensare a cosa si potrebbe ottenere in cambio.

Amare senza condizioni è più un comportamento che un sentimento, qualcosa che diventa un puro atto di generosità. L’amore incondizionato è un processo nuovo in ogni situazione e con questo amore autentico e senza condizioni vogliamo trasmettere sincerità.

L’amore incondizionato è vero, si basa sulla comunicazione e non giudica mai l’altra persona. Solo quando sappiamo davvero che meritiamo di essere amati, potremo donare il nostro amore in maniera limpida. Il perdono è una parte molto importante dell’amore vero ed è l’atto più difficile ed incondizionato che possiamo realizzare.

Pensate all’amore come ad un’azione e non come ad un sentimento. L’amore incondizionato è una decisione che bisogna prendere in ogni situazione, non è una regola che vale per tutti e per sempre.

Tenete presente che amare non significa far star bene l’altro, non bisogna confondere l’amore con il fatto di fare sentire qualcuno bene e a proprio agio, di soddisfare i suoi desideri o di proteggerlo da qualsiasi tipo di dolore. Se lo fate, state solo ostacolando il processo di crescita dell’altro come persona. Dovete offrire amore incondizionato liberamente, anche a voi stessi. Perdonate gli altri, anche se non chiedono scusa quando devono farlo, ma questo non significa che dovete farvi mettere i piedi in testa.

Quando donate amore incondizionato, ne raccoglierete i benefici, come il fatto di sentirvi liberi, pieni di allegria e liberi da pensieri e preoccupazioni.

Pubblicato in: Senza categoria

Tutta per te…solo per te!

Ricomincio da qui
e battezzo i miei danni
con la fede in me
senza illudermi
ma con un principio da difendere
punto a pieno su noi
è bellissimo così
meglio tardi che mai
ascoltami
posso essere io
l’occasione che aspetti da una vita
ed io
sarò di più
io sarò la certezza che chiedevi tu
è innegabile
che da quando tu mi vuoi
punto tutto su noi
sorprendimi

lascia il tuo passato com’è
e porta il meglio da me
del tuo presente
spezza le parole di chi non ti ama e ti dice si
non è sufficiente
e lasciati guardare un po di più
come un bagliore
splendi di rivoluzione tu
bellissimo così

vieni a me come sei
fallo immediatamente non voltarti mai
l’essenziale l’hai tu
lo nascondi ai miei occhi
ma vale di più
sei perfetto così
coi tuoi denti lucidi
punto a capo da qui
ascoltami

lascia il tuo passato com’è
lo porterai insieme a me
nel tuo presente
mezza vita è molto per chi
ti vuole e ti dice si
e lo fa per sempre
lasciati ammirare un po di più
senza pudore
provochi la mia reazione tu
bellissimo così

sono trasparente lo sai
io quando parlo di noi
quasi indecente
canto sottovoce ma c’è
un suono dentro di me
così prepotente
e lasciati guardare un po di più
come un bagliore
splendi di rivoluzione tu
bellissimo così
bellissimo così

bellissimo

Pubblicato in: Senza categoria

Motociclista?

Risultati immagini per motociclista solitario

Si io mi sento Motociclista. Non perché posseggo una moto o perché la uso per i miei giri.
Il fatto che una persona qualunque usi la moto anche di inverno non fa di certo in lui l’essere motociclista.
Ok di certo aiuto nel “farlo credere”, ma non è così. Si può usare la moto tutto l’anno ma non essere per niente motociclista.
L’essenza del motociclista non sta nell’avere l’ultimo modello di moto, non sta nell’andare sempre forte, il motociclista sa godere della sua motocicletta.
Mi spiego, o meglio cerco di spiegarmi.
Alla domanda “Perché ti prenderesti la moto?” spesso si riceve la solita risposta “E’ senso di libertà…” ma è solo questa “Libertà” la moto? Sicuri?

La moto non è solo libertà, anzi. La moto è tutto. La moto è pericolo, la moto è viaggio, la moto è panorama, la moto è “rogna”, la moto è amore.
E’ per questo che mi affascina ed appassiona la mia moto. Per tutto questo e molto altro.

La moto è salire in sella e non avere un orologio funzionante, ti siedi e non sai mai quando ti rialzi. Non esiste viaggiare con una scadenza, tutto il senso svanisce. Percorrere strade non significa essere motociclisti, è come percorri quella strada. La percorri perché in quel momento hai voglia di abbandonarti alla tua passione, a quell’adrenalina di cambiare una marcia e sentire il motore tirare (o rallentare, non importa) e sentire che ti porta lontano, là dove non esiste confine.

Pioggia, vento, caldo, freddo… ci si sente spesso dire che se piove e non prendi la moto non sei un vero motociclista. Perché?
Ne ho percorsi tanti di chilometri in una sola giornata sotto la pioggia. Mi sento sempre la stessa motociclista, non è cambiato nulla.
La filosofia è sempre la stessa.

Ogni anno che passa, ogni volta che scendo in garage e la vedo lì parcheggiata, ecco scattare l’essere motociclista:
ripensi ai tuoi viaggi, ai tuoi percorsi fatti e sogni tutto quello che farai, oltre che a rivedere tutti i tuoi momenti in sella, i paesaggi, i sapori, tutto quel tema dello “Scoprire”, dell’avventura.
Poi riapri gli occhi e torni a fare quello per il quale eri entrata in garage.

Pubblicato in: Senza categoria

Giornata dedicata alla mia amica Martina…

Visto che oggi è una giornata importante…perché ben 14 anni fa…tra i banchi di scuola…ho conosciuto una persona meravigliosa..che tutt’oggi continua a sopportarmi…

Abbiamo gridato insieme…ai concerti dei Blue (questo era un membro del gruppo)…abbiamo pianto insieme…per molte serie TV…abbiamo visto willy wonka…un miliardo di volte…e abbiamo fatto tante tantissime altre cose insieme…e se eri la mia migliore amica allora…lo sei ancora oggi…perché ti voglio bene…e non posso fare a meno di una pazza che all’una di notte mi chiama  per farmi ascoltare la nostra canzone…e mi dice amica mia ti voglio bene…

Allora ti dedico questo post…