E domani stage…

Sensibile comune

Sensibile Comune – Le opere vive è una mostra a cura di Ilaria Bussoni, Nicolas Martino, Cesare Pietroiusti che si terrà negli spazi della Galleria Nazionale di Roma dal 14 al 22 gennaio 2017, realizzata in occasione di C17 – The Rome Conference on Communism (18-22 gennaio 2017).

20 opere scelte della collezione permanente e 20 artisti invitati a confrontarsi con i lavori, tra gli altri, di Piero Manzoni, Alberto Burri, Toti Scialoja, Giulio Paolini, Medardo Rosso, Marcel Duchamp, Filippo Palizzi, Giuseppe Pellizza da Volpedo, Giulio Turcato, Pino Pascali, Lucio Fontana. Tra gli artisti invitati: Claire Fontaine, Gian Maria Tosatti, Davide D’Elia, Fiamma Montezemolo, Danilo Correale, Domenico Antonio Mancini, Giuliano Lombardo, Dora Garcia, Rene Gabri e Ayreen Anastas, Rossella Biscotti, Kinkaleri, Elisabetta Benassi, Cristina Kristal Rizzo, Pablo 

La mostra nasce dal lavoro della rivistaOperaViva Magazine e da un seminario organizzato dalla Fondazione Lac o Le Mon.

La mostra prevede 6 sezioni: opere all’ennesima e opere incurabili (in relazione alle opere della Galleria Nazionale), opere in lotta (con presentazioni di archivi cartacei – Archivio Valle, Macao, Sale Docks – e di un archivio digitale basato su un software open source per la creazione dal basso di una rete di archivi), opere in fuga (proiezioni), opere in costruzione (opere costruite in diretta durante i giorni della mostra, tra cui un’improvvisazione musicale con Michele Rabbia, Ludovico Takeshi Minasi, Daniele di Buenaventura) e opere in contemplazione(dissonanze sensoriali dal vino naturale con Giampalo Gravina e Armando Castagno, dalla volta celeste con Franco Piperno e il giardino con Lucilla Zanazzi e Andrea Di Salvo).

Negli spazi della mostra si alterneranno ogni giorno performance, proiezioni, dibattiti, reading poetici e uno sleep concert.

 

IL PROGRAMMA DI MERCOLEDÌ 18 GENNAIO

(apertura 11.00 – chiusura 22.30)

11.30 Sul tema del fieno, dunque del lavoro e della natura
Variazioni di un tema nella storia dell’arte. Panegirico con proiezioni di Lucia Piccioni
(45’)

12.30 Streghe, sodomiti e dottori della peste. Soggettività e comunismo
Enigmi iconografici della soggettività comunista. Panegirico con proiezioni di Jacopo Galimberti
(45’)

16.00 Tempo
Dove si parla di rivoluzione e di discontinuità. Con Giacomo Marramao
(30’)

16.30 Aura
Dove si parla di mercato e forme di vita. Con Dario Gentili
(30’)

17.00 Lavoro
Dove si parla di facoltà e di creazione. Con Paolo Virno
(30’)

17.30 Potere
Dove si parla di affetti e di passioni tristi. Con Elettra Stimilli
(30’)

19.00 Cos’hai sognato stanotte?
Dove si leggono sogni raccolti in diverse città da Lancelot Hamelin. Con le voci di Arianna Ninchi e Muriel Mayette-Holtz
(50’)

20.30 Strappare il sublime al cielo notturno
Dove si contempla la volta celeste e si ascolta il racconto delle sue narrazioni. Cosmogonia di Franco Piperno
(90’)

 

Nel frattempo

Cosa chiedere al comunismo
Dove per immaginare l’emancipazione si costruisce una mappa di domande al comunismo. Opera in costruzione di René Gabri e Ayreen Anastasi
(9 giorni)

Ritratta. Uno specchio per cinque – II episodio
Specchio collettivo di Lu Cafausu
(9 giorni)

Senza titolo
Passeggiate gentili tra le opere con i guardasala. Performance di Corrado Chiatti
(9 giorni)

Volantinaggio
Distribuzione di materiali dall’archivio di Gianni e Giuseppe Garrera
(occasionale)

Annunci

2 pensieri riguardo “E domani stage…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...