Mentre tu dormi 

Sei già andata a letto, stasera, perché ti sei sentita poco bene, amore mio, e già l’istante dopo che ci siamo salutati hai cominciato a mancarmi, e per questo ti scrivo, per alleviare la tua mancanza. 

Hai fatto bene ad andare a letto, piccola mia, e se non lo avessi fatto tu ti ci avrei mandato io, e tu, brontolando come quella adorabile monellaccia che sai essere, mi avresti obbedito. Perché di te adoro anche quel lato, il tuo essere talvolta una bimba, che ha bisogno di una mano ferma che la guidi, oltre che due braccia che la stringano dolcemente a sé. E adesso ti sto guardando, ti sto immaginando a letto, sotto le coperte, tra le braccia di F. E sorrido di tenerezza, nonostante la preoccupazione che ho per la tua salute. Mi siedo accanto al letto, su una sedia, a guardarvi entrambi, anche se la stanza è buia, perché siete così dolci e belli, perché siete la mia famiglia, perché siete poesia nonostante la prosa volgare quando non oscena della realtà. E sento le tue mani tra le mie, e sento che al mio contatto ti rilassi, ti rassereni, sorridi, mormori nel sonno … Dormi, piccola mia, io veglio su di te.

Tuo A.

Annunci

2 pensieri riguardo “Mentre tu dormi 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...