Buongiorno dalla vostra GWEN!

Grazie ad Adriano per l’immagine!

Buongiorno a tutti…

Sono la vostra Gwen…è passato poco tempo da quando ho lasciato in mano al mio segretario (per giunta fantastico)…il mio blog…! La mia pausa non è finita…o forse non so…non è mai cominciata del tutto! Perché si…mi manca questo spazio…e mi mancate voi! Mi manca condividere!
La situazione…non è né migliorata né peggiorata…si sta in un limbo stretto…tra realtà bella e realtà brutta! Come in tutte le danze il limbo ha delle regole…una di queste è di non toccare l’asticella…ma sapete una cosa? Non è facile…
L’asticella nella vita rappresenta…la fine…di entrambe le realtà…e toccarla significa avvicinarsi a quella fine! Per fortuna…la mia…rimane fissa…! Ogni giorno…scopro cose diverse…ogni giorno il mio corpo si trasforma…trasformando me! Purtroppo vorrei dire che il corpo è solamente l’involucro di qualcosa che non finisce…o per lo meno…non muore mai…ma…senza il corpo…siamo niente!
Continuo a prendere le mie pillole…da brava ragazza quale sono (anche se ho i miei seri dubbi! Brava io? Aahhahah)…a fare ciò che dicono i medici…! A stare a riposo…(quando ci riesco)…a dormire…(se ne ho voglia)…a bere…(mhhhh acqua noiosa acqua)…a mangiare…(si…questo lo faccio volentieri)!
Ma nonostante io mi sforzi…qualcosa che non va…c’è sempre…! E allora che fare? Accendiamo lo stereo…mettiamo su la canzone che più mi piace…alziamo il volume a 70 (per la gioia delle signore di sopra)….saliamo in piedi sul letto…con la spazzola in mano…e cantiamo! Fa male la schiena? Hai la febbre? Fa male la gola? Non riesci a respirare? Tremi? Piangi? Hai paura?
Canta cazzo….canta a squarciagola più che puoi!
P.s: non sono tornata del tutto…ma volevo solo farvi sapere che il mostro non mi ha mangiata ancora!😉
P.s: TRATTATEMI BENE IL SEGRETARIO (NONCHÉ ORA MIO COMPAGNO DI BLOG)…OPPURE TIRO FUORI I MIEI SUPER POTERI!😑😉
Ora vi lascio qui un pensiero:

Andare avanti ogni giorno è doloroso.

Il passato si sovrappone, testardo, e prendiamo coscienza che non siamo più bambini, che non siamo neanche più giovani. Il tempo passa e ci porta con sé. Guadagniamo molto eppure rimane sempre la sensazione di aver perso molto. La vita prosegue e così anche il corpo. Tutto verso la fine. E noi nel mezzo, perduti, la testa che non sa se essere corpo o anima.

Vivere tutti i giorni è meraviglioso e non smette di essere orribile.

Le responsabilità soffocano, comprimono. Quanto più cresci, tanto meno puoi cadere. Ci sono meno margini di caduta. Un adulto è sempre un bambino con troppe responsabilità. Con troppi obblighi. Un bambino è fatto per cadere, un adulto è fatto per rialzarsi. Alzarsi tutti i giorni. Perdi il lavoro e devi rialzarti. Perdi un amico e devi rialzarti. Perdi un’opportunità e devi rialzarti. Perdi tutto e devi rialzarti.

Rialzarsi tutti i giorni fa male.

E il grigio strangola. Colonizza. Ci assorbe per intero. Mi distraggo un secondo e mi ci ritrovo dentro: completamente grigio, una trama assurda di più o meno, una tela irrespirabile di mezza felicità – mezza infelicità. Il tran-tran non è un’onomatopea, è una malattia. La routine contagia – ma contagia perché non riesce a contagiare. La routine contagia con l’incapacità di emozionare, di muoversi, di agitarsi. Ripetere soltanto l’irripetibile: ecco ciò che dobbiamo ricercare.

Emozionarsi sempre consuma ma non emozionarsi mai uccide.

Sono un adulto e non so chi sono: ecco l’unica dichiarazione possibile. Ecco l’unica verità possibile. Voglio essere la creatura più felice del mondo e lotterei fino alla fine dei miei giorni per riuscirci. Ma forse è proprio questa smania di felicità, questa lotta continua, che mi impedisce di essere felice. Forse desidero troppo essere felice. Forse amo troppo, forse esigo troppo. Ma solo ciò che è troppo non è sbagliato.

Due giorni fa ero un neonato e tra due giorni sarò un vecchio: qui giace un adulto. È per questo, per essere gli attori della vera adolescenza, lo stato di transizione tra l’inizio e la fine, che gli adulti non saranno mai creature libere. Perché non sono capaci di pensare come i bambini, perché non sono capaci di non pensare come i vecchi. Gli adulti hanno molto da perdere e per questo si perdono. Si perdono nella carriera che vogliono avere, nella famiglia che vogliono avere, nel futuro assicurato che vogliono avere. Gli adulti si perdono in ciò che vogliono avere e si dimenticano di quello che sono. La vita, per un adulto, è quella cosa che accade mentre soltanto gli stupidi pensano alla vita. Un adulto si trova sul picco più in alto di tutti e raramente riesce ad alzarsi da terra.

Pensare alla vita tutti i giorni annoia.

Gli adulti sono una seccatura. Io sono una seccatura. E la cosa peggiore è che so di essere una seccatura. So che non ho più la pazienza per sopportare quello che devo sopportare. So che potrei ridere di più, che potrei tentare di più, che potrei volare di più, che potrei amare di più.Mi manca il coraggio per farlo. Penso a quello che posso perdere e rinuncio a quello che posso guadagnare. 
Vostra per sempre GWEN 💜

Annunci

41 pensieri riguardo “Buongiorno dalla vostra GWEN!

    1. Grazie tesoro…! Lo so…lo so bene che fate il tifo x me…e vedo quanto ci siete…e quanto siete presenti…sia qui…che per altri canali! Io vi adoro! E siete anche la mia forza a volte…! Ti mando un bacione enorme!💜

      Mi piace

  1. E invece gwen tu sei forte.Io ti ammiro , trasmetti tanta forza e gioia di vita. È normale ogni tanto avere dei bassi umorali e te lo dice una persona che come te è destinata ad essere una paziente a vita! Trasmettiamoci il coraggio a vicenda e andiamo avanti. La nostra sventura in realtà è anche la nostra fortuna perche ci da la possibilità di
    fermarci a riflettere sulle cose davvero importanti e di godere anche delle piccole cose(come saltare sul letto e cantare a squarciagola) mentre la vita degli altri il piu delle volte scorre veloce e incurante di ciò che li circonda… Un abbraccio!💖

    Liked by 2 people

    1. Grazie…grazie mille! Ci sono i periodi in cui butterei all’aria tutto solo perché sono stanca…ma forse hai ragione tu…la nostra vita è speciale…! Speciale…perché noi lo siamo!
      Il coraggio a volte manca…il coraggio di affrontare di guardare aventi…e di non voltarsi mai! Ma magari insieme…è più semplice…!
      Le piccole cose…sono.le cose che rendono le mie giornate migliori…(e poi shhh…io sono una cantante bravissima!!ahahhaha!)
      Abbiamo un occhio di riguardo per le piccole cose…proprio per la paura di perderle…!
      Un abbraccio a te! E un bacio!

      Mi piace

      1. Esatto ! Ricordatelo sempre che sei speciale! Per me lo sei…Io ci sono …Se ti abbatti di nuovo io sono qui pronta a farti cambiare idea.Non sei sola!😘

        Liked by 2 people

  2. Io penso che il tuo scritto rappresenti la vita dell’uomo , un desiderio infinito che mai si acquieta nella realtà . Una nostalgia perenne che parla di una Assenza. Ma intuitivamente hai capito che è una compagnia che riesce a far emergere questo desiderio e ad accompagnarlo a compiersi , perché , come ci insegna la nostra tradizione cristiana, l’infinito ha scelto il finito per rendersi evidente e per abbracciare l’uomo. Auguri per tutto!

    Liked by 1 persona

  3. Non posso dirti di essere forte come chi è rappresentato in quel disegno perché lo sei già, anche nei momenti di debolezza, perché non hai solo una mano che ti viene tesa ma tante mani unite. E sopratutto tanti piedi con le scarpe con la punta rinforzata in acciaio a prendere a calci il mostro e a spedirlo via 😉

    Per adesso c’è un forte abbraccio e un bacio 😘

    Liked by 1 persona

  4. vedi cara, la felicità è un concetto che si esprime in un attimo e ci lascia un ricordo bellissimo che ci dà gioia per tantissimo tempo. Quando non siamo felici non siamo nemmeno infelici, spesso è la serenità che ci manca, perché i nostri problemi sono sempre dietro l’angolo, ma tu sei una combattiva e sono certa che saprai trovare la serenità, io la cerco nelle piccole cose di ogni giorno e anche in questo spazio che ci ha fatti incontrare. Un grande abbraccio!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...