Occhio del ciclone

Quanto è strana la vita. Imprevedibile, sorprendente, bella fondamentalmente. 

Non c’è mai nulla di scontato, mai uno scorrere banale e pronosticabile, ti soffia addosso e capovolge progetti, idee e pianificazioni.
Persone che entrano, persone che escono, ognuna lasciando un segno, una carezza o una cicatrice. Ma resteranno indelebili ugualmente.
E, magari, tra le tante ci sarà quella che tornerà a farti pensare ‘ne vale la pena’ in maniera sincera.
Accogliamo la vita, lasciamola entrare. Potrà fare male, molto male. Ma potrà anche fare un bene che nemmeno immaginiamo.
È come un uragano e, spesso, vivere nell’occhio del ciclone si rivela un’avventura fantastica, di quelle che milioni di parole non basterebbero per descriverla, di quelle che si possono solo vedere, osservare e sentire in prima persona.
Gwen💜

(E io adesso vorrei essere qui con te)

Annunci

32 pensieri riguardo “Occhio del ciclone

    1. Dirti che un tuo commento mi fa enormemente piacere credo sia banale…
      e mi fa anche strano dopo parecchio tempo…ma mi rende felice!
      Sono contenta che questo post ti piaccia…e che il mio spirito vitale ti arrivi chiaro dalle mie parole
      Grazie mille Franz per essere passato!
      Grazie!

      Liked by 1 persona

      1. Purtroppo Franz…quello lo porto comunque dentro di me…ed è comunque un enorme cicatrice che resta indelebile come dico nel post…
        Ma ho ritrovato grazia e ristoro…grazie a una persona fondamentalmente che mi ha permesso di rinascere! Ho avuto paura di cadere…e sono caduta…forse mi sono rialzata male…per cadere di nuovo…
        Ma ora ho qualcuno che cammina nel viaggio e che non mi permetterà di cadere mai più!
        Una nuova me…è entrata in gioco!
        Grazie Franz!
        Svendere il male a volte significa posizionarlo davanti agli occhi per affrontarlo meglio…e questo mi è servito! 😊

        Liked by 1 persona

  1. Probabilmente era più consono citare Dorothy…

    Solo che non rispecchierebbe quanto Alice impara:

    “Un giorno Alice arrivò ad un bivio sulla strada e vide lo Stregatto sull’albero.
    – “Che strada devo prendere?” chiese.
    La risposta fu una domanda:
    – “Dove vuoi andare?”
    – “Non lo so”, rispose Alice.
    – “Allora, – disse lo Stregatto – non ha importanza”.

    Non importa che strada prendi nella vita…

    Ricordati solo di farti accompagnare da qualcuno che ti sappia far godere il viaggio

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...