Chiacchierando …

Sedermi accanto a lei, che è distesa a letto, e mentre mi racconta della giornata le mie mani accarezzano le sue gambe nude. La ascolto, le parlo, le chiedo, mentre la sua pelle liscia, la sua carne morbida, mi volge il sangue in lava, mozzandomi il respiro. E le mie mani che risalgono lungo la coscia, sotto la maglietta, le fanno lo stesso effetto, ed io mi diverto, mi eccito, nel sentire la sua voce affievolirsi, spezzarsi, riprendere, il suo ventre ed il suo seno sobbalzare, i suoi occhi chiudersi ad ogni suo sospiro. Ed io continuo a chiederle cose, per continuare quella deliziosa tortura. 

A.

Annunci