E adesso la buonanotte ❤

Svegliarsi nel cuore della notte e trovarti ancora addormentata sul mio petto, con una tua mano sotto la mia maglia, sulla mia pelle. Non ti vedo nonostante la penombra, dovrei girare la testa, ma non voglio rischiare di svegliarti con il mio movimento. Chiudo gli occhi. Tutto è perfetto. Sorrido.

Ti amo ❤

A.

Eh … 🙈

Avevo promesso di essere più presente sul blog, anche se con testi brevi, per riavviarmi in attesa dell’effetto volano … E invece … Sembra di essere sull’ottovolante: non fai a tempo a superare un giro della morte che subito ti si para davanti quello successivo. E così eccomi qui, in tarda serata, a scrivere qualcosa che non sia già la buonanotte, un po’ per mantenere la promessa, un po’ per rompere il circolo vizioso(?), un po’ per amor proprio. Poche righe di nessuna importanza il cui unico scopo è dare un metodo, un ritmo, come la paginate di A o di B che facevamo in prima elementare, per poter arrivare a scrivere frasi, testi, poesie. Per riuscire a ritornare a farlo.

A.