Il mio daddy.

Voglio parlarvi del mio daddy.

Il mio daddy è un tipo alto, che con la sua altezza mi copre tutta, ha una barba folta e riccioluta nella quale molto spesso le mie dita si perdono, ha degli occhi neri profondissimi in cui io ci leggo tante storie, delle mani grandi e sempre calde pronte per una carezza, delle braccia lunghe abbastanza forti da proteggermi dagli urti della vita.

Il mio daddy ha una voce dolce, che sa calmare ma allo stesso tempo sa essere dura quando serve, la sua bocca ha una curvatura imperfetta, che su di lui sa di perfezione. I suoi capelli sanno sempre di caramelle, proprio perché io possa annusarli ogni volta.

Il mio daddy sa leggermi nei pensieri, e senza che io parli, sa già cosa desidero, sa già cosa voglio. Il mio daddy non si ferma davanti alle difficoltà ma le affronta con tenacia. È diventato un daddy ma io lo so che anche lui dentro è un piccino. Il mio daddy sa essere tutto, anche un supereroe al bisogno.

Sa correre piano con la macchina, sa mangiare cose insieme che a me non verrebbe mai idea di mischiare, sa dormire in piedi, sa essere da una parte e in un altra senza sdoppiarsi.

Sa amare come un padre ama i proprio figli, ma anche come un uomo dovrebbe amare una donna. Sa essere maschio se serve, ma anche dolce e tenero. Sa sorridere quando non ci resta altro che piangere. Ma cosa più importante sa far sorridere Me, e lo ha fatto anche quando ormai non c’era nemmeno più il sole in cielo. Non dice mai no, a meno che qualcosa proprio glielo fa dire…e si sente anche in colpa per averlo fatto. Sa essere un nido sicuro dove poter tornare e non una campana in cui rinchiuderti. Sa essere aperto e sa ascoltare. Nelle discussioni non vuole mai l’ultima parola.

Sa amarmi per come sono, tutta….dalla testa ai piedi, dentro e fuori. Sa amare come credo io non abbia visto amare mai nessuno.

Il mio daddy, è qualcosa di unico, anche i suoi difetti spariscono e diventano nulli, perché è veramente meraviglioso.

Il mio daddy è li a 600 km di distanza da Me, e lo so che ora mi sta pensando.

Il mio daddy sei tu Andrea, e non c’è nulla al mondo che possa far cambiare tutto.questo. ti amo più della mia stessa vita.

Anche tra altre migliaia di piccine…scegli me, sempre, perché io ho bisogno di te!❤

Buon mesiversario!❤

(Disegno mio!)

Gwen💜